A seguito di una ecografia addominale richiesta per altra finalità, mi venne diagnosticata una forma tumorale su un rene della dimensione di 3,5 cm, confermata anche dalla successiva TAC con mezzo di contrasto.
Già nella visita preliminare, la problematica venne inquadrata dal professor Buscarini senza alcuna perplessità nella sua dinamica, così come l’intervento da effettuarsi in laparoscopia per circoscrivere l’asportazione alla massa, senza compromettere la restante parte del rene o, addirittura, effettuare una nefrectomia totale, evento che poteva essere contemplabile in queste circostanze.
Nell’arco di poche settimane venni chiamato per la pre-ospedalizzazione che venne effettuata velocemente ed efficacemente, denotando la presenza di un protocollo sanitario testato e preciso con un rigore quasi di tipo militare, perfetto, in una parola.
Dopo circa un mese venni chiamato per l’operazione che avvenne la mattina dopo il mio ricovero, come previsto, in anestesia totale.
Come mi fu detto successivamente, l’intervento si dimostrò meno semplice di quanto la visione della TAC preventiva aveva lasciato immaginare, a causa di alcune aderenze fra il rene (nel distretto interessato dalla tumorectomia) e il colon; infatti l’intervento ebbe una durata di più di tre ore e mezza.
Con mio grande sollievo appresi che, nonostante le difficoltà impreviste, l’intervento si era felicemente concluso con la semplice asportazione della massa tumorale e … avevo sempre due reni!
La degenza post-operatoria è stata semplicemente perfetta, con una grande assistenza da parte del Professore e del suo team, capace di una professionalità dal volto umano e sorridente, dai medici, al gentilissimo personale paramedico di Villa Betania, un grazie su tutti alla dottoressa Falavolti, con spiccate doti, oltre che professionali, ça va sans dire, di… simpatia !
Dopo quattro giorni tornavo a casa e dopo un paio di settimane avevo quasi ripreso la mia vita di tutti i giorni. Il tutto si concludeva l’altro ieri con un happy end, consistente in un tranquillizzante riscontro dell’esame istologico.
Cosa dire di più? Se stessi parlando di un ristorante o di un albergo, direi che non vedo l’ora di ritornare ma, in questa fattispecie, non sarei del tutto ovviamente sincero…
Posso, e mi sento di confermare che tutto è si è svolto nel migliore dei modi possibili e abbiamo rasentato la perfezione in tutto il processo, dall’inizio, all’epilogo, passando per l’intervento. Non sarebbe potuto andare meglio di così.
Un grazie di cuore al Professor Buscarini, al suo staff medico e paramedico e a Villa Betania.
Ad Maiora
M.d’A.
Diritto d’autore: didesign021 / 123RF Archivio Fotografico