laser al tullio

e laser ad olmio

La tecnologia e la mini-invasività dei laser al servizio di diverse patologie tra cui li laser al tullio, la tecnologia più moderna e meno invasiva per curare l’ipertrofia prostatica, e il laser ad olmio, per la calcolosi urinaria e non solo.

LASER AL TULLIO E LASER AD OLMIO

 

La tecnologia e la mini-invasività dei laser al servizio di diverse patologie tra cui li laser al tullio, la tecnologia più moderna e meno invasiva per curare l’ipertrofia prostatica, e il laser ad olmio, per la calcolosi urinaria e non solo.

 Tecnologia mini-invasiva

Si parla sempre più spesso di terapie mini-invasive in ambito urologico, cioè di procedure che permettono al chirurgo di trattare la patologia con una tecnica meno invasiva, appunto, rispetto alla chirurgia tradizionale. Ovviamente non sempre e non tutte le patologie possono essere trattate in questo modo; sta quindi allo specialista, verificate le condizioni del paziente, stabilire come procedere.

Rientrano tra le terapie mini-invasive i trattamenti laser e, tra questi, bisogna annoverare tra quelli più innovativi il laser al tullio e il laser ad olmio.

 Trattamento laser dell’ipertrofia prostatica

Recentemente, qui a Villa Betania abbiamo introdotto anche la tecnica del laser al tulio che è l’ultima frontiera della chirurgia al laser. La prostatectomia transuretrale mediante laser al tulio (THULEP) offre gli stessi risultati e la non invasività della classica tecnica endoscopica, ma apporta importanti vantaggi come: la riduzione del sanguinamento, del tempo di cateterizzazione e, quindi, dei giorni di degenza ospedaliera.

Il laser al tulio è idoneo al trattamento dei tessuti molli, quale è la prostata; interagisce in modo efficace con l’acqua e per questo si adatta perfettamente alla chirurgia endoscopica: il raggio laser viene fortemente assorbito da tutti i tessuti, evitando che si propaghi in zone che non devono essere interessate dal trattamento. L’effetto collaterale più frequente, ma assolutamente temporaneo è il bruciore durante la minzione e la minzione frequente (effetti infiammatori dovuti alla azione del raggio laser), che possono protrarsi per 4-6 settimane al massimo dopo l’intervento.

<<Per saperne di più>>

 Il laser ad olmio per la calcolosi urinaria

Ill laser ad olmio è un importante strumento per il trattamento mini-invasivo dei calcoli renali; è dotato di grande potenza ma con scarsa penetrazione nei tessuti, peculiarità che lo rende molto efficace e allo stesso tempo molto sicuro.

Oggi il trattamento della calcolosi si è nettamente indirizzato verso l’utilizzo di tecniche endoscopiche mini-invasive proprio per lo sviluppo di strumenti di litotrissia molto efficaci ed
utilizzabili all’interno delle vie escretrici. In tal senso, i laser giocano un ruolo fondamentale. In particolare il laser ad olmio rappresenta il gold standard perché consente di trattare ogni tipo di calcolo al di là della composizione chimica, del volume e della sua localizzazione.

Il meccanismo d’azione consiste nella produzione di onde d’urto con un effetto fototermico potente e circoscritto, generato dal contatto della fibra con il calcolo e con la conseguente
vaporizzazione in microframmenti, successivamente evacuati con il liquido di lavaggio.

<<Per saperne di più>>

Contattaci

Per informazioni o prenotazioni di visite specialistiche o esami, scrivici utilizzando il form sottostante. Il nostro staff ti risponderà nel più breve tempo possibile.

Privacy